Barbecue: la guida completa alla scelta

Benvenuto su grigliamo.it e precisamente nella guida alla scelta del barbecue perfetto.

barbecue acceso che cuoce carne e verdura

Sentire il crepitio di una bella bistecca, di ricchi spiedini, sinuose salsicce e voluttuose puntine di suino che cuociono sulla griglia arroventata dall’ardente fuoco di un barbecue corrisponde a qualcosa che ci portiamo dietro per tutto l’autunno e l’inverno finché, con il sopraggiungere delle prime idilliache giornate di sole, scateniamo il desiderio mangereccio in piena chiave outdoor.

Guai, tuttavia, ad arrivare impreparati al primo agognato appuntamento con sua maestà la Carne, il vassallo Pesce e le ancelle grigliate, le Verdure (esistono anche i vegetariani e i vegani, non dimenticatelo!): che ci si rechi in gita fuori porta oppure nella veranda di casa o nel giardino della propria villa, occorre armarsi di un barbecue adeguato che rifletta il nostro entusiastico slancio di grigliatori (più o meno) professionisti facendoci fare anche bella figura.

È perciò basilare tener conto di ogni particolare, dell’ambiente in cui si cucina, del tipo di cottura, della resa a seconda degli alimenti da grigliare, il combustibile e il materiale sul quale far affidamento non trascurando ovviamente la sicurezza.

Il successo è dietro l'angolo ma occhio, lo è anche il fallimento, per cui sta al fuochista (nel qual caso voi) dirigere l'orchestra senza incappare in note stonate. Le tipologie di barbecue sono le consuete, ma le conosciamo così a fondo da riuscire a compiere, in fase di acquisto, una scelta sennata e consona? Andiamole rapidamente a vedere per svelare vantaggi e svantaggi, i pro e i contro, pregi e difetti, compatibilità e criticità.

Barbecue a gas

barbecue a gas nero non in un funzione
Barbecue a Gas. Modello: Sochef G20513 Piùsaporillo.

L’alimentazione a gas gpl o metano è di per sé ampio sinonimo di semplicità d’uso e alte prestazioni.

In genere ci si affranca dal barbecue a carbonella o legna al fine di accelerare in primis la preparazione dello spazio griglia ergo ridurre i tempi di attesa, in secundis per limitare il fumo nella fase obiettivamente più delicata, la cottura, durante la quale la carne nella fattispecie tende a rilasciare acqua, sangue e grasso pronti a tradursi in propagazione aeriforme verso l’alto, fastidiosa in particolar modo se ci si trova a stretto contatto con altre persone o nel giardino condiviso di un condominio con balconi e finestre nelle immediate vicinanze (evitiamo di litigare col vicino riottoso).

Bombole coperte, mani sulle manopole di accensione e controllo delle temperature (molto importante per prevenire bruciacchiature e alterazioni della materia organica che si va a consumare) e il gioco è fatto. Non è il massimo da trasportare ma in tanti non si lasciano scoraggiare da quest’aspetto e trovano la soluzione ottimale. Questione di abitudine.

Barbecue in muratura

barbecue in muratura bianco in funzione
Barbecue in Muratura. Modello: Sunday One Tower.

Il Barbecue in muratura è nel mondo dei "bbqers" un vero e proprio vanto per chi ne possiede uno. Ci vuole naturalmente spazio e un angolo appositamente pensato per posarlo, un comodo anfratto di giardino agile da coprire e scoprire a seconda del tempo.

Installato con tanto di tettoia, è veramente qualcosa di “figo” (se permettete il termine in puro slang giovanile), un autentico “laboratorio” in pietra o mattoni dove grigliare diventa un’attività prosaica ed estremamente soddisfacente e pulire non più una scocciatura ma addirittura quasi un piacere (basta non esagerare, uxor dixit). In vendita ne esistono di più tipi, singoli, duplici e persino triplici, settorializzati (griglia, forno e piano cucina) e con deposito legna inferiore. La scelta, va ribadito, dipende dallo spazio e dalla tangibile possibilità di piazzarlo.

Sfoggiare un barbecue in muratura non ha prezzo e conferisce peraltro un tocco di eleganza al nostro giardino, che tutti ci invidierebbero.

Barbecue elettrico

barbecue elettrico con carne e verdure
Barbecue elettrico. Modello: OZAVO BBQ Grill.

Il Barbecue alimentato a corrente elettrica risulta senza alcun dubbio una soluzione molto easy e, soprattutto, svincolata dal meteo. Ovvio che si debba passare in modalità indoor in quanto darsi all'epicurea gioia all’aperto significherebbe portarsi dietro un generatore, non poi così agevole.

È pur vero che in casa propria la voglia di grigliare può catturarvi in qualunque momento e avere per le mani un barbecue elettrico, per di più portatile (Brico Center, Leroy Merlin e tanti supermercati presentano plurimi articoli sui quali orientarsi), evita di preoccuparsi troppo del tempo potendo sfruttare tranquillamente qualunque piano, che sia il tavolo, il marmo della cucina o un punto d’appoggio mediamente largo.

Il consumo rimane contenuto a fronte delle sempre più efficienti classi energetiche di appartenenza, e il fumo è realmente ridotto al minimo. Provare per credere.

Barbecue a legna

barbecue a legna colore nero con carne e verdure in cottura
Barbecue a legna. Modello: Ultranatura Denver.

Qui si entra veramente nel vivo perché, a detta di molti esperti, non si può proprio prescindere dal combustibile a legna se si vuole ottenere il primigenio sapore del grigliato, una manna per le papille gustative.

Il fuochista tende di norma a privilegiare questa soluzione che va di pari passo al carbone. Generalmente un barbecue di questo tipo risulta intercambiabile, versatile e non schiavo di combustibili difficili da reperire e ricaricare. Nei criteri di scelta dimensioni, materiale e rialzo dal terreno (dipende dall’altezza del fuochista) hanno indubbiamente un peso ma ci si può giocare come meglio si crede e… fuoco alle polveri, ops, alla legna!

La fornacella più pratica è quella facilmente trasportabile, da adagiare in un parco, a ridosso di un bosco (la legna la trovate là e dateci dentro, ne dovete tagliare di piccola per fare subito brace e di grande per mantenerla accesa) oppure nel vostro giardino, a patto che abbiate fatto preliminarmente scorta di ceppi.

Barbecue a carbone

barbecue a carbone colore nero
Barbecue a legna. Modello: Tepro 1161.

In tal caso sguazziamo nel classico, perché il barbecue a carbone resta probabilmente la soluzione di cottura più gettonata. Tantissimi la adorano, la brace rimane a lungo viva sebbene si necessiti di un po’ di tempo per accenderla (ma sia chiaro, in occasione di un ritrovo fra amici non bisogna avere fretta) e grigliare diviene uno spettacolo, un tripudio di odori e sapori che accompagna l’attesa del piacere, secondo Shakespeare “essa stessa il piacere”.

Gli steps sono elementari: comprare uno o più sacchi di carbonella, caricare la fornacella nel bagagliaio dell’auto, raggiungere il luogo desiderato e grigliare disponendo tatticamente il carbone sul piano di modo che la griglia possa scaldarsi uniformemente e assicurare una cottura da urlo. Maneggiare, posizionare, cuocere, tutto molto facile!

Ultimo aggiornamento il alle